LAMINATI CAVANNA S.P.A.
22 marzo 2018
I.O. 15 10 - POLITICA DEL LEGNO
22 marzo 2018
Sulle linee e nelle zone dove si effettua la produzione non è ammessa la presenza di altro legno diverso da pallets nuovi.

CRITERI SECONDO CUI VALUTARE LA CONFORMITA’ DEL PALLET

Dimensione: il pallet deve avere una dimensione adeguata alla bobina che vi si appoggia sopra. Sono da considerarsi non adeguati i pallets da cui sborda la bobina in lunghezza o in larghezza poiché il materiale può danneggiarsi durante il trasporto.
Robustezza: il bancale deve presentare una resistenza al peso adeguato al peso della bobina da imballare e spedire. Qualora la bobina superi i 300 kg di peso è richiesto  l’utilizzo di EPAL o similari.
Integrità: il bancali devono essere privi di schegge, sbeccature, parti mancanti, chiodi sporgenti, crepe. Devono presentarsi perfettamente integri come da immagine.
Igiene: il bancale deve essere perfettamente asciutto, inodore, privo di tracce o macchie o sporchi sulla superficie. Non deve presentare muffe, polvere o ragnatele.

ESEMPIO DI BANCALI CONFORMI

ESEMPI DI BANCALI NON CONFORMI DA SCARTARE O SOSTITUIRE

 

FLUSSO DEI PALLETS IN INGRESSO

I pallets entrano in azienda attraverso 3 modalità:

1. C/TERZI INSIEME AL MATERIALE DEL CLIENTE: Laminati Cavanna al momento del ricevimento merci effettua una verifica tramite MAG dell’integrità e del buono stato di conservazione dei bancali su cui sono posizionate le bobine. Qualora venga ravvisata qualche non conformità nei bancali, il materiale verrà posizionato nell’area di sbanca lamento e l’addetto provvederà alla sostituzione del pallet danneggiato con un pallet conforme. MAG dovrà effettuare una RISERVA in BOLLA per poter successivamente addebitare al Cliente il costo dei bancali sostituiti.

2. ACQUISTO INDIRETTO (MATERIA PRIMA): Laminati Cavanna per ogni acquisto di materia prima specifica all’interno dell’ordine di acquisto che: “Il materiale deve essere imballato su pallet nuovi, integri, robusti, asciutti, privi di muffe o qualsiasi tipo di difetto”.  Qualora venga ravvisata qualche non conformità nei bancali MAG segnala a RAQ la non conformità. MAG dovrà effettuare una RISERVA in BOLLA per poter successivamente addebitare al Fornitore il costo dei bancali sostituiti. (RICORDARSI DI INSERIRE SUGLI ORDINI DI ACQUISTO LA FRASE SOPRAINDICATA)

3. ACQUISTO DIRETTO: Laminati Cavanna acquista i pallet per imballare le bobine di prodotto finito presso il suo fornitore qualificato oppure riutilizza i bancali della materia prima qualora siano in buone condizioni igieniche, privi di tracce di muffa, privi di chiodi sporgenti e perfettamente integri. Lo stoccaggio dei pallets avviene in area coperta.


MOVIMENTAZIONE INTERNA

I pallets vengono utilizzati internamente per la movimentazione della materia prima dall’area magazzino all’area di sbancalamento. Nell’area produttiva solvente o solventless non possono entrare bancali in legno ad eccezione dei bancali su cui è stoccato l’alluminio.
Le bobine di prodotto laminato, qualora debbano subire il processo di taglio , verranno inviate al reparto taglio senza bancale e posizionate direttamente su culle di polistirolo. Al taglio sono presenti i bancali nuovi per la palletizzazione del prodotto finito una volta tagliato ed insacchettato. L’addetto al taglio dovrà verificare l’integrità del bancale e il corretto stato di conservazione.


SPEDIZIONE

Le bobine prodotte nel reparto solvente o solventless, già ricoperte da pellicola trasparente di protezione, confluiscono nell’area di palletizzazione. La bobina viene adagiata su un pallet previa frapposizione di uno strato di cartone ondulato nuovo ed eventuali culle di polistirolo. La bobina  viene poi fissata al bancale tramite cunei di legno nuovi ed integri oppure regge oppure flange in legno anch’esse nuove ed integre. Le  bobine andranno o in camera calda (per la maturazione) o sugli scaffali di PRODOTTO IN SPEDIZIONE imballate con bancale EURO nuovo a meno che non diversamente concordato con il Cliente.